Guerre stellari è nel profondo della sua area televisiva, con ondate di nuove serie ambientate in una galassia molto, molto lontana che arrivano sugli schermi dei fan a casa. Il Mandaloriano ha avuto due stagioni finora, con un’altra in arrivo, ed è probabilmente attualmente posizionato come il punto focale del franchise. C’è anche Il libro di Boba Fett e l’attuale in onda Obi-Wan Kenobicosì come alcune serie animate come Le guerre dei cloni e Il brutto lotto.

Naturalmente, prima di questa nuova ondata, la trilogia del sequel era l’evento principale del Guerre stellari franchising. 2015 La forza si risveglia è stato un grande successo di critica e fan, guadagnando oltre $ 2 miliardi in tutto il mondo al botteghino. Sebbene gli ultimi due sequel fossero più divisivi, l’ultima e forse l’ultima trilogia della saga di Skywalker si è rivelata monumentale, introducendo personaggi amati come Rey, Kylo Ren, Finn, Rose Tico e altri. Un altro di questi eroi è Poe Dameron, il primo nuovo personaggio ad apparire nella trilogia e ad avere un ruolo importante in Gli ultimi Jedi e L’ascesa di Skywalker. Tuttavia, nell’ultimo film, il ruolo di Poe mancava di sostanza, poiché l’arco del personaggio era estremamente debole al punto da essere inesistente. In molti modi, ha concluso la trilogia nello stesso modo in cui è arrivato, anche se con alcuni nuovi amici e una galassia cambiata intorno a lui. Poe meritava un finale più sostanzioso e memorabile, ed ecco cosa avrebbe potuto essere.

Poe Dameron è apparso in La forza si risveglia nel suo ruolo più piccolo dei tre film della trilogia. In effetti, Poe non doveva vivere oltre i primi minuti del film, con il suo incidente con il suo caccia TIE originariamente rivelatosi fatale. È stata questa informazione fondamentale che ha reso l’attore Oscar Isaac riluttante ad assumere il ruolo, ma la morte di Poe è stata annullata prima che prendesse una decisione ufficiale.

Dopo la sua introduzione in La forza si risvegliasi è veramente affermato in Gli ultimi Jedi, dove ha avuto un ruolo più importante di Finn, Leia e altri eroi della Resistenza. L’arco narrativo di Poe, in cui ha imparato a diventare un leader piuttosto che un appariscente pilota hotshot, era fresco e originale e ha evidenziato i difetti di uno dei personaggi principali della trilogia. Nonostante le polemiche che ancora circondano Gli ultimi Jediil personaggio di Poe si è rivelato uno degli aspetti meno divisivi del film, in parte grazie a Oscar Isaac che ha dato un’altra eccellente interpretazione.

Rey, Finn e Poe erano il trio di eroi di questa generazione in questi tre film della trilogia sequel, proprio come lo erano Luke, Han e Leia negli originali e Anakin, Obi-Wan e Padme nei film prequel. In queste altre trilogie, gli eroi avevano archi chiari. Luke è cresciuto da ragazzo di campagna a Cavaliere Jedi; Han era un eroe ribelle invece che un contrabbandiere alla fine della trilogia originale; e Leia è passata da giovane senatore a leader dei ribelli, nonché a un’utilizzatore della Forza e sorella di Luke. Nei prequel, Anakin Skywalker era uno schiavo che, alla fine, divenne Darth Vader dopo la manipolazione da parte di Palpatine e il crollo dell’ordine Jedi. Obi-Wan era un giovane padawan Jedi in La minaccia del Fantasma, ma alla fine della trilogia c’era un uomo solitario esiliato su Tatooine. Padme era una giovane regina su Naboo, e alla fine di La vendetta dei Sith aveva sposato Anakin, l’aveva visto cadere nel lato oscuro, era morto e aveva dato alla luce due gemelli. I personaggi sono in definitiva il cuore di questo franchise e gli archi narrativi che questi eroi principali ricevono si aggiungono in modo significativo.

La trilogia del sequel ha alcuni degli archi di personaggi più forti nella lunga storia del franchise, con Kylo Ren che si è rivelato una delle persone emotivamente più complesse in Guerre stellari. Allo stesso modo, Rey ha avuto un viaggio davvero inaspettato e unico che si è concluso con il suo essere un Palpatine, qualcosa che la maggior parte non vedeva arrivare. Nonostante il successo con questi due personaggi, alcuni degli altri protagonisti sono stati vittime di uno sviluppo improprio del personaggio, poiché si sarebbe potuto fare molto di più con loro.

Uno di questi è Finn, che ha avuto un chiaro arco in La forza si risveglia e uno sottile dentro Gli ultimi Jedi, anche se non così forte in quest’ultimo. Finn ha un’immensa quantità di tempo sullo schermo L’ascesa di Skywalkerma non cambia molto a parte l’introduzione estremamente sottile dei suoi poteri di forza, qualcosa a cui era già stato accennato nel 2015. Rose Tico è un esempio ancora più estremo, poiché è stata presentata in Gli ultimi Jedi e ha giocato un ruolo importante (anche più grande di quello di Finn e Poe), ma ha avuto solo pochi secondi di tempo sullo schermo nel film successivo.

A differenza di Rose, Poe Dameron ha davvero avuto una notevole quantità di tempo sullo schermo L’ascesa di Skywalker, poiché i tre eroi sono stati accoppiati insieme in missione per la prima volta. È lì quasi dalla prima scena, e anche se il film è incentrato sulla battaglia Jedi contro Sith che si svolge su Exegol, Poe appare ancora frequentemente mentre combatte i cacciatorpediniere Imperial Star mentre è nel suo X-Wing. Nonostante la quantità di tempo che ha sullo schermo, Poe non ha un grande impatto e, per quanto Oscar Isaac sia eccezionale nel ruolo, sembra un peccato che il personaggio non abbia avuto più di un viaggio nel film finale.

Che piacesse o meno Gli ultimi Jedi, Poe ha avuto un viaggio profondo e personale e alla fine era un uomo cambiato. Poe avrebbe potuto utilizzare un viaggio simile nel cambiamento e nelle rivelazioni nel film finale della trilogia, come il suo unico vero punto di unicità in L’ascesa di Skywalker è il suo passato da corridore di spezie. Poe avrebbe invece potuto affrontare le pressioni di essere un leader della Resistenza, continuando il suo arco da Gli ultimi Jedi, o avrebbe potuto essere mostrato mentre combatteva con demoni interiori di qualche tipo, come è noto per gli eroi di Star Wars come Anakin.

Molti si aspettavano che Poe morisse nell’episodio IX, che si sarebbe dimostrato ancora una volta un impatto più sostanziale sul film di quello che alla fine ha avuto. Il sacrificio di Poe sarebbe stato davvero tragico, quasi straziante. Avrebbe anche reso omaggio a ciò in cui Harrison Ford voleva fare Il ritorno dello Jedi con Han Solo, un personaggio che condivide molte somiglianze con l’eroe di Isaac. Poiché il leader della Resistenza arriva al terzo atto del film, Poe avrebbe potuto sacrificarsi per sconfiggere Palpatine e il Primo Ordine in una dimostrazione di dare l’esempio, qualcosa che Leia lo esortava spesso a fare in Gli ultimi Jedi. Questo avrebbe chiuso il cerchio del suo personaggio e mostrato che aveva davvero imparato dal meglio di Leia, la sua mentore nei tre film.

La trilogia del sequel è ancora ampiamente dibattuta Guerre stellari fan, ma non c’è dubbio che hanno alcuni dei migliori personaggi dell’intero franchise. Da Rey a Kylo Ren, da Rose Tico a Finn, questi personaggi sono unici, interessanti e si aggiungono alla galassia. Tra questi, Poe Dameron probabilmente non ha ricevuto un finale appropriato, ma ha comunque avuto un grande impatto sulla trilogia e potrebbe apparire di nuovo ad un certo punto.