I simulatori di combattimento spaziale una volta erano un genere in declino, ma artisti del calibro di Elite: Pericoloso e Everspace hanno riacceso uno stile di gioco che un tempo dominava il mondo dei PC. Anche così, a volte i giochi di combattimento spaziale possono avere difficoltà a connettersi con il loro pubblico a causa della mancanza di profondità emotiva. Questo è qualcosa con cui lo sviluppatore Fishlabs sta tentando di cambiare Coro, un nuovo simulatore di combattimento spaziale open world.

Coro è la storia di Nara, un pilota di caccia superpotente che faceva parte di una pericolosa setta conosciuta al The Circle. Dopo essere andata a terra con un gruppo di resistenza, Nara torna sull’astronave senziente conosciuta come Forsaken per riportare la guerra al Circolo. Il giocatore deve viaggiare da un’area del mondo aperto a un’altra, combattendo The Circle, proteggendo gli innocenti e cercando di fare ammenda per le atrocità commesse nel suo passato.

Un simulatore di combattimento spaziale vive o muore durante il combattimento tra cani e Coro è eccezionale in questo senso. combattimento in Coro è un vero spasso, con il giocatore che ha un eccellente livello di controllo su Forsaken mentre si gira e si sposta per avere il sopravvento su The Circle o altri nemici come i pirati spaziali. Ci sono anche navi più grandi da sconfiggere che richiedono un approccio più tattico per spegnere gli scudi per raggiungere i nuclei dei reattori, e anche battaglie con i boss contro enormi nemici che devono essere smontati pezzo per pezzo.

Anche con una nave senziente può sembrare che le carte siano contro Nara, ma il pilota ha abilità speciali per aiutarla nella sua battaglia. Il giocatore ottiene Riti nel corso del gioco, che sono essenzialmente poteri come uno shock che può abbattere gli scudi nemici o un salto spaziale per prendere alla sprovvista un’altra nave. Nel frattempo, Nara può anche prendere il sopravvento attraverso le Maestrie, che si ottengono in un modo più tradizionale, come sparare a un numero specifico di nemici con un’arma particolare per ottenere una spinta.

L’astronave gioca anche sulle abilità di Nara e I Rinnegati può essere potenziato in vari modi. Potrebbero essere scudi extra, aumenti di velocità o bonus di ricarica per i riti di Nara, e creare un buon equilibrio insieme alla scelta del giusto carico di armi è essenziale. I Rinnegati possono quindi scambiare i suoi tipi di armi a seconda delle esigenze del giocatore, con alcune armi che funzionano meglio su specifiche navi nemiche, lasciando Coro con un equilibrio di gioco basato su poteri e equipaggiamenti che sembra quasi simile a Controllo.

Forsaken fornisce anche il più forte peso emotivo a Coro nel suo complesso, e la scontrosa navicella è scontenta di essere stata lasciata per anni in un asteroide fino a quando Nara ha deciso di combattere contro The Circle. La relazione tra Nara e Forsaken (Forsa in breve) è interessante, con i due che fanno avanti e indietro come Kratos e Atreus in Dio della guerra. Forsaken non è certamente un amico meccanizzato simile a BT in tituncaduta 2, ma ciononostante i due discutono di vari dilemmi morali in un modo che è rinfrescante per il genere, anche se le altre relazioni nel gioco non sono altrettanto forti.

In effetti, c’è un peso dietro Coro questo è quasi palpabile. Nara ha sussurri dubbiosi che sembrano simili a Hellblade: il sacrificio di Senua, sebbene sia più un monologo interno che la struttura narrativa tematica dell’opera magnum di Ninja Theory. Il pilota lotta con il senso di colpa delle sue azioni prima di lasciare The Circle, determinato a fare la cosa giusta anche se la redenzione non può essere trovata.

Questo aiuta il giocatore a comprendere un mondo di gioco piuttosto coinvolgente che si lega più a un’opera spaziale rispetto al futuro realistico di bulloni e chiodi di altri giochi di combattimento spaziale. Coro dà accenni di La cultura di Iain Banks, ma incentrato su una società destinataria di una presunta utopia onnicomprensiva. È un peccato che le missioni secondarie e le trame minori non siano all’altezza della storia principale di Coro, tuttavia, e questo frena un po’ il gioco.

Complessivamente, Coro è fantastico. Il suo gameplay minuto per minuto è davvero avvincente, che si tratti di un combattimento aereo su piccola scala o di una battaglia contro un nemico più grande, mentre il suo mondo vario e colorato è stupendo da vedere. Con la sua storia e una tradizione più ampia che offre al giocatore un sacco di possibilità di esplorazione, Coro è uno sparatutto spaziale ambizioso e spettacolare.

Coro uscirà oggi, 3 dicembre 2021 per PC, PS4, PS5, Stadia, Xbox One e Xbox Series X/S. A Jugo Mobile è stato fornito un codice download per PS5 ai fini di questa recensione.